22 Novembre 2017

Mindshare, secondo appuntamento con HUDDLE per discutere di "intelligenze"

Ha avuto luogo martedì 21 novembre la seconda edizione italiana di Huddle, l’inedito format ideato da Mindshare, l’agenzia media che fa capo a GroupM (gruppo WPP) e guidata da Roberto Binaghi, che ha offerto ai partecipanti l’opportunità di condividere - fuori dagli schemi e con un palinsesto tailor made - il punto di vista di una eterogenea rosa di relatori con esperienze provenienti dal mondo dell’editoria e del broadcasting, dell’imprenditoria, del digitale, dello sport e dello spettacolo. 

 

“Huddle significa raggrupparsi, stare insieme. Per la seconda volta dopo il successo dello scorso anno abbiamo offerto ai clienti, ai colleghi ed in generale alla nostra community l’opportunità di ritrovarsi a discutere in modo concreto ed informale di un tema importante per la media industry. 

Quest’anno il tema è Intelligenze. Sì, intelligenze al plurale: non ci siamo infatti limitati ad approfondire i temi più caldi legati all’intelligenza artificiale e al machine learning, ma abbiamo parlato di tutte le intelligenze, da quella sociale a quella cinetica, da quella spaziale a quella logico matematica. 

Nessuno schema e porte aperte alle menti più brillanti, coerentemente con il pensiero originale che è al centro dei valori di Mindshare e con la sua mission #Speed #Teamwork# Provocation. Credo che attraverso Huddle abbiamo dimostrato una volta in più di essere al passo con i tempi. Una azienda al centro dello Zeitgeist. Dinamica, veloce e curiosa” - ha dichiarato Roberto Binaghi, Ceo e Chairman Mindshare. 

 

Ci si è chiesti se la formula dell’intelligenza esiste, si è ironizzato sul fatto che troppa intelligenza fa venire il mal di testa; si è parlato delle 7 intelligenze, dell’intelligenza del denaro, di intelligenza e sentimento e - ancora - se il calcio è intelligente o artificiale, dell’intelligenza della trasformazione…. 

Tutto questo e molto altro grazie al contributo di ospiti prestigiosi: visionari e tecnologi, artisti e sportivi, imprenditori e giornalisti. Donne e uomini, stranieri ed italiani. Tutti accumunati dalla voglia di condividere la loro esperienza attraverso momenti di confronto. 

 

Leggi l'articolo completo su Primaonline.itperchè

 


GroupM

Please fill in the below information to receive a copy of the report.



Name:

Title:

Company:

Email: